Pizza fatta in casa

Le più viste

Per comodità, siamo soliti ordinare la pizza con un’app e farcela consegnare a casa, ma vi sorprenderà scoprire come prepararne una davvero buona con le proprie mani sia più semplice di quanto possa sembrare, oltre che soddisfacente. Per preparare la pizza fatta in casa bastano pochi ingredienti, poche mosse e qualche ora di pazienza. Con questa ricetta riuscirete a realizzare un paio di pizze soffici all’interno e croccanti all’esterno delle quali difficilmente riuscirete più a fare a meno.
Prova anche: Focaccia alta di patate

Ricetta
Come preparare la Pizza fatta in casa
Tempo
Porzioni
Difficoltà
Costo
4 h 30 min
2
Media
Basso
Ingredienti
Farina 0 500 g
Più qualche cucchiaio per il piano di lavoro
Acqua 350 ml
Lievito di birra fresco 6 g
Oppure 2 g di lievito disidratato
Olio extravergine d’oliva 15 g
Sale 12 g
Per il condimento
Pomodori pelati 400 g
Mozzarella 250 g
Basilico
Origano
Olio extravergine d’oliva
Preparazione

1Versate l’acqua in una ciotola e, con un cucchiaio, scioglietevi il lievito di birra [1]. Versate anche l’olio, continuando a mescolare. A questo punto aggiungete tutta la farina [2] e, muovendo il cucchiaio in cerchio, incorate l’acqua fino a ottenere un impasto abbastanza omogeneo. Unite il sale e rimestate poche altre volte, assicurandovi di rimuovere eventuali residui rimasti lungo i bordi della ciotola [3]. Quindi lasciate riposare l’impasto per 15 minuti.

2Infarinate il piano di lavoro e, aiutandovi con il cucchiaio, versateci sopra l’impasto [4]. In questa fase risulterà piuttosto colloso, quindi aiutatevi con altra farina per impastarlo poche volte, afferrandolo al centro dal lato più lungo, sollevandolo e piegandolo in due su se stesso. Lasciatelo riposare altri 15 minuti coperto dalla ciotola e ripetere le pieghe sempre aiutandovi con la farina [5]. Lasciate riposare l’impasto altri 15 minuti, coperto, e ripetete quest’operazione una terza volta. Ungete una ciotola con l’olio e ponetevi all’interno l’impasto, ungendo anche questo. Sigillatelo con la pellicola [6] e lasciatelo lievitare in un luogo asciutto per 2 ore.

3Infarinate nuovamente il piano di lavoro e versateci sopra l’impasto lievitato [7]. Dividetelo in due parti con una spatola o un coltello [8]. Aiutandovi con la farina, ripetete le pieghe su ciascuna metà, assicurandovi questa volta di sigillare bene l’impasto sul fondo. Ungete nuovamente la prima e una seconda ciotola. Riponetevi i due impasti, ungeteli e sigillateli con la pellicola [9]. Lasciateli lievitare per un’altra ora.

4A mezz’ora dal termine dell’ultima lievitazione, preriscaldate il forno a 250° in modalità statica. Versate i pomodori pelati in un piatto, schiacciateli con una forchetta e conditeli con un pizzico di sale e un filo d’olio. Tagliate a fette la mozzarella e lasciatela sgocciolare su carta da cucina. Lavate il basilico [10].

5Terminata la lievitazione, ponete ciascun impasto su una teglia ricoperta con carta forno e infarinata. Distendete l’impasto esercitando una leggera pressione con le dita (non usate il matterello!) [11]. Condite ogni pizza con il pomodoro, l’origano e un filo d’olio [12], e cuocetele una alla volta nella parte bassa del forno per 11-12 minuti, aggiungendo la mozzarella solo a tre minuti dalla fine. Sfornate le pizze, guarnite con il basilico e servite.

Consigli

Se preferite cuocere la pizza in una teglia rettangolare, non dividente l’impasto in due parti. In questo caso potrebbe essere necessario prolungare la cottura di pochi minuti. Una volta lievitato, l’impasto può essere congelato, già porzionato. All’occorrenza, basterà lasciarlo scongelare a temperatura ambiente e proseguire come da ricetta. Per una pizza ancora più sfiziosa, divertitevi con il condimento: tonno e cipolla, prosciutto e funghi, salame piccante… le combinazioni sono infinite.

Ricetta precedenteRustici leccesi
Ricetta successivaTorta rumena al cioccolato e noci
- Pubblicità -

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui

- Pubblicità -

Ultime ricette

- Pubblicità -

Con gli stessi ingredienti

- Pubblicità -