Pizza rustica

Le più viste

Realizzata con la pasta per la pizza, pronta in un paio di ore dopo aver lasciato agire il lievito, la pizza rustica è una variante della ricetta classica caratterizzata da un gustoso condimento di pomodori, provola, olive nere e acciughe racchiuso in due rettangoli di morbida pasta. Sostanziosa, sfiziosa e adattabile, nel senso che potrete personalizzarla con il condimento che piace a voi (in calce troverete altri esempi), è perfetta per un sabato sera davanti alla tv con gli amici o per l’aperitivo.
Prova anche: Come preparare la pizza in casa

Ricetta
Come preparare la Pizza rustica
Tempo
Porzioni
Difficoltà
Costo
4 h
8
Media
Basso
Ingredienti
Farina 0 500 g
Più diversi pugni per il piano di lavoro
Acqua 300 ml
Lievito di birra disidratato 4 g
In alternativa, 12 g di lievito di birra fresco
Zucchero 1 cucchiaio
Olio extravergine d’oliva
Sale 10 g
Per il ripieno
Pomodori ciliegino 800 g
Provola 200 g
Olive nere denocciolate 80 g
Acciughe sott’olio 100 g
Aglio 1 spicchio
Basilico 8 foglie
Origano 2 cucchiai
Per la finitura
Uova 1
Latte 2 cucchiai
Preparazione

1Versate qualche cucchiaio della dose di acqua in una piccola ciotola e scioglietevi all’interno il sale. Versate la restante parte di acqua in una ciotola più grande ed emulsionatela con tre cucchiaio di olio [1]. In un’altra ciotola, mescolate la farina setacciata con il lievito disidratato e lo zucchero [2], fate un piccolo avvallamento e versateci all’interno l’acqua con l’olio. Mescolate con un cucchiaio e aggiungete anche l’acqua salata [3].

2Quando le polveri avranno incorporato i liquidi, trasferite l’impasto sul ripiano leggermente infarinato [4] e lavoratelo qualche minuto con le mani, fino a creare una sfera liscia ed omogenea [5]. Trasferitela in una ciotola unta con poco olio, copritela con pellicola trasparente [6] e lasciatela lievitare per 2 ore all’interno del forno spento con la luce accesa.

3A mezz’ora dal termine della lievitazione, procedete con la preparazione del ripieno. Lavate i pomodori e tagliateli a metà [7]. Tagliate la provola a dadini [8] e le olive a rondelle [9].

4Pulite l’aglio e fatelo rosolare a fuoco dolce in una padella con un filo d’olio. Unite i filetti di acciughe ben sgocciolati [10] e fateli sciogliere mescolando con un cucchiaio. Alzate leggermente la fiamma e aggiungete i pomodori e un cucchiaio di origano [11]. Fate cuocere per circa 10 minuti, mescolando di tanto in tanto; i pomodori si dovranno ammorbidire ma non sciogliere del tutto. Poco prima di spegnere la fiamma, eliminate l’aglio, unite le foglie di basilico lavate [12] e date un’ultima mescolata.

5Prendete l’impasto lievitato [13], versatelo sul piano di lavoro infarinato, dividetelo a metà e formate due palline. Una rimettetela nella ciotola e copritela con la pellicola affinché non si secchi, l’altra stendetela con il matterello, rigirandola un paio di volte per evitare che si attacchi alla superficie. Dovrete realizzare un rettangolo sottile [14], di qualche centimetro più grande della vostra teglia, che dovrà essere almeno di 42×29 cm. Oleate il fondo e i bordi della teglia e adagiatevi all’interno l’impasto [15]. Per aiutarvi, arrotolatelo attorno al matterello e poi srotolarlo delicatamente sulla teglia.

6Farcite la pizza rustica con i pomodori [16], la provola, le olive e una spolverizzata dell’origano rimasto, distribuendoli in maniera uniforme [17]. Prendete l’altra parte di impasto e stendetela allo stesso modo, adagiandola – sempre con l’aiuto del matterello – sulla teglia. Ripiegate i bordi all’interno, eliminando eventualmente la pasta in eccesso, e sigillate bene esercitando una leggera pressione con i rebbi di una forchetta [18].

7Coprite la pizza con la pellicola [19] e lasciatela lievitare altri 30 minuti, sempre all’interno del forno con la luce accesa. Terminata l’ultima lievitazione, prendete la teglia e scopritela. Preriscaldate il forno a 180° in modalità statica. Sbattete l’uovo con il latte [20] e usatelo per spennellare la superficie e i bordi della pizza [21]. Quindi infornatela nella parte bassa del forno per 25-30 minuti, finché non risulterà ben dorata.

Consigli

La pizza rustica si presta a tanti altri condimenti. Alcuni esempi? Provatela con salsiccia e cime di rapa (o broccoletti o friarielli) ripassate in padella; oppure con pomodoro, cipolla, olive nere e capperi; con provola e prosciutto a cubetti; o ancora con un mix di verdure saltate in padella. Se non avete una teglia rettangolare, potete usarne una rotonda. Il procedimento sarà lo stesso e, a seconda delle dimensioni, potreste riuscire a ricavare due pizze, eventualmente una più grande e l’altra più piccola. Potete conservare la pizza rustica in frigorifero per 1-2 giorni all’interno di un contenitore ermetico, e riscaldarla qualche minuto in forno all’occorrenza. Se avete bisogno di congelarla, fatelo quando è ancora cruda e cuocetela dopo averla fatta scongelare in frigorifero.

Ricetta precedenteOrecchiette con le cime di rapa
Ricetta successivaTorta caprese
- Pubblicità -

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui

- Pubblicità -

Ultime ricette

- Pubblicità -

Con gli stessi ingredienti

- Pubblicità -