Vellutata di topinambur e patate

Le più viste

Ho scoperto questa ricetta durante una breve vacanza in Alto Adige. Tornato a casa, ho voluto subito provare a rifarla. La vellutata di topinambur e patate è un piatto ipocalorico, spesso servito come piatto di apertura ma ottimo anche come piatto unico, ideale da gustare durante le fredde serate invernali. Si prepara con topinambur, un tubero ricco di benefici il cui sapore ricorda quello del carciofo, e patate. La versione che ho assaggiato era realizzata con patate violette, ma se anche voi doveste avere difficoltà a reperirle, usate delle più comuni patate a pasta gialla. Il risultato sarà altrettanto squisito.
Prova anche: Ricette di zuppe e vellutate

Ricetta
Come preparare la Vellutata di topinambur e patate
Tempo
Porzioni
Difficoltà
Costo
50 min
4
Facile
Basso
Ingredienti
Topinambur 600 g
Patate 500 g
Brodo vegetale 1 l
Scalogno 1
Olio extravergine d’oliva
Sale
Pepe
Per la decorazione
Finocchietto
Preparazione

1Scaldate il brodo. Sbucciate le patate e i topinambur, poi tagliate entrambi in piccoli tocchetti [1]. Pulite lo scalogno e affettatelo finemente. Versate due cucchiai d’olio in un tegame e fate imbiondire lo scalogno a fiamma dolce un paio di minuti. Aggiungete le verdure e fatele insaporire nel soffritto per 5 minuti, mescolando spesso [2]. Versate il brodo caldo [3], coprite con un coperchio e lasciate cuocere a fuoco moderato per 30 minuti, mescolando ogni tanto.

2Passati i 30 minuti, assicuratevi che le verdure risultino morbide alla prova della forchetta altrimenti continuate a cuocerle per qualche altro minuto. Togliete le verdure dal fuoco [4] e frullate il tutto con un mixer a immersione [5], facendo attenzione a non lasciare pezzetti di verdura interi. Riportate la vellutata sul fuoco, conditela con un pizzico di pepe e, se necessario, di sale e cuocetela a fiamma dolce per un altro paio di minuti, mescolando [6]. Servite la vellutata con un filo d’olio e un ciuffetto di finocchietto.

Consigli

In aggiunta o in alternativa al finocchietto, potete servire la vellulata con crostini di pane o cubetti di speck tostati in pentola. La vellutata di topinambur e patate si può conservare in frigorifero per 1-2 giorni chiusa in un contenitore ermetico. Potete anche congelarla, una volta raffreddata.

- Pubblicità -

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui

- Pubblicità -

Ultime ricette

- Pubblicità -

Con gli stessi ingredienti

- Pubblicità -