Crostata alla confettura

Le più viste

Un classico tra i classici, intramontabile e sempre buono. La crostata alla confettura è il dolce perfetto con cui concludere i pasti, per una colazione sostanziosa oppure la merenda. La base di pasta frolla e il ripieno di confettura – solitamente di albicocche, ma potete scegliere il frutto che preferite (fragole, pesche, frutti di bosco ecc.) – formano un connubio golosissimo. Ma ciò che probabilmente amerete di più è il suo profumo, di buono e genuino. Pochi ingredienti, messi insieme con passaggi semplici ma che richiedono un po’ di attesa. Quindi, prendetevi del tempo: amerete preparare questo dolce quasi quanto gustarlo.
Prova anche: Torta di mele, un altro dolce classico

Ricetta
Come preparare la Crostata alla confettura
Tempo
Porzioni
Difficoltà
Costo
1 h 20 min
8
Facile
Basso
Ingredienti
Farina 00 300 g
Più qualche cucchiaio per infarinare il piano e lo stampo
Zucchero 150 g
Burro 100 g
Più una noce per imburrare lo stampo
Uova 2
Lievito per dolci 6 g
Sale
Confettura 280 g
Di albicocche, ciliegie, fragole, pesche o altro frutto
Preparazione

1In una ciotola mescolate insieme la farina, lo zucchero, il lievito e un pizzico di sale. Aggiungete il burro tagliato a pezzetti [1] e lavorate il tutto con le dita fino a ottenere un composto sabbioso [2]. Unite un uovo intero e il solo tuorlo dell’altro e impastate finché la frolla non risulterà compatta e non appiccicosa. Formate un panetto leggermente schiacciato, avvolgetelo nella pellicola [3] e lasciatelo riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.

2Infarinate un foglio di carta forno. Prendete due terzi della frolla (circa 400 g) e, con un matterello anch’esso infarinato, stendetela per ottenere un disco dello spessore di circa 4 mm, di poco più largo dello stampo [4], che dovrà essere di 22-24 cm. Imburrate e infarinate lo stampo, posatelo capovolto sulla frolla e giratela. Fate aderire bene la frolla, eliminando la carta e la pasta in eccesso, e bucherellatela con i rebbi di una forchetta [5]. Con un cucchiaio stendete uniformemente la confettura all’interno della crostata [6].

3Preriscaldate il forno a 180° in modalità statica. Infarinate nuovamente il foglio di carta forno e il matterello e usateli per stendere il resto della frolla, dandogli una forma rettangolare. Con un coltello o una rotella dividete la frolla in almeno 8 strisce della larghezza di circa 1,5 cm [7]. Posizionate le prime strisce sulla crostata, distanziandole uniformemente [8], e le altre sopra le prime, incrociandole perpendicolarmente o obliquamente [9]. Quindi cuocete la crostata in forno per 18-25 minuti, finché non risulterà ben dorata.

Consigli

Se la frolla si riscalda troppo, soprattutto durante la manipolazione, tende ad ammorbidirsi, tenere male la forma o addirittura sfaldarsi. È preferibile quindi prolungare il tempo di riposo in frigorifero oltre i 30 minuti e fino a un giorno al massimo. Quello delle strisce è il passaggio più delicato. Per facilitarsi il lavoro ed essere più precisi è consigliato far riposare in frigorifero la frolla, dopo averla divisa in strisce, almeno 20 minuti. Se lo desiderate, potete aromatizzare la frolla aggiungendo vaniglia o scorsa grattugiata di limone. Per un dolce ancora più goloso, spolverizzate la superficie della crostata con zucchero a velo. La crostata di confettura si conserva a temperatura ambiente, sotto una campana di vetro o in un porta torte, fino a una settimana. Può essere anche congelata.

- Pubblicità -

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui

- Pubblicità -

Ultime ricette

- Pubblicità -

Con gli stessi ingredienti

- Pubblicità -