Polenta taragna

Le più viste

La polenta taragna è un contorno gustoso e sostanzioso preparato con farina di grano saraceno, che le conferisce il suo tipico colore scuro. Un piatto tradizionale della cucina povera lombarda, diffuso soprattutto nella regione alpina della Valtellina, deve il suo nome al “tarai” o “tarel”, il bastone di legno utilizzato per “tarare” (girare) la polenta. La farina di grano saraceno non è l’unico ingrediente che la differenzia dalla polenta classica, preparata solo con farina di mais. Si aggiungono infatti burro e un formaggio semigrasso tipico della zona. Benché nasca come piatto unico, spesso lo si accompagna a salumi o secondi piatti a base di carne, come salsiccia luganega, stinco di maiale e stufati di selvaggina.
Prova anche: Pizzoccheri alla valtellinese

Ricetta
Come preparare la Polenta taragna
Tempo
Porzioni
Difficoltà
Costo
65 min
4
Facile
Basso
Ingredienti
Farina di grano saraceno 200 g
Farina di mais 100 g
Formaggio Casera 130 g
In alternativa, fontina o un formaggio latteria
Burro 60 g
Acqua 2 l
Sale 15 g
Preparazione

1Versate l’acqua in una pentola dai bordi alti, salatela e scaldatela a fuoco dolce. Mescolate le farine in una ciotola [1]. Tagliate il formaggio a cubetti [2] e il burro a tocchetti. Quando l’acqua sarà tiepida, versateci a pioggia le farine mescolando continuamente con una frusta [3].

2Da questo momento, la polenta dovrà cuocere circa un’ora. Continuate a mescolare dolcemente con la frusta, senza fermarvi, finché la polenta non inizierà ad addensarsi, dopo circa 25 minuti [4]. Proseguite con un mestolo di legno. Poi, quando la polenta formerà una crosticina sul fondo e sui bordi della pentola (a 15 minuti dalla fine circa), aggiungente il burro [5]. Fatelo sciogliere continuando a mescolare. A 5 minuti dalla fine, aggiungete anche il formaggio [6]. Prima che questo sia completamente sciolto, togliete la polenta dal fuoco e servitela.

Consigli

Se avete bisogno di cambiare le dosi della ricetta, ricordate che le proporzioni dovranno essere: due parti di farina di grano saraceno e una parte di farina di mais, all’incirca due parti di formaggio e una parte di burro. La polenta taragna dovrà cuocere per un tempo totale di circa un’ora se si utilizzano farine classiche. Se invece si utilizzano farine per polenta instantanee, riducete i tempi seguendo le indicazioni riportate sulla confezione. Per un piatto più sostanzioso, aumentate il quantitativo di burro a 90 g e di formaggio a 150 g. Per un sapore più intenso, sostituite il Casera con il Bitto. Si consiglia di consumare la polenta taragna appena pronta. Potete comunque conservarla in frigorifero, in un contenitore ermetico, per massimo 2 giorni, scaldandola prima di servirla.

Ricetta precedente
- Pubblicità -

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui

- Pubblicità -

Ultime ricette

- Pubblicità -

Con gli stessi ingredienti

- Pubblicità -