Secondi

Brasato al vino rosso

Brasato al vino rosso

Avete mai sentito parlare del piatto che incanta i sensi e scalda il cuore: il brasato al vino rosso? Questa ricetta, nata tra le colline piemontesi, è una vera e propria poesia culinaria che ha conquistato il mondo. La sua storia affonda le radici nel passato, quando le nonne di una volta si riunivano intorno ai fornelli per preparare un piatto che sapesse di tradizione e amore. Il brasato al vino rosso è un simbolo di convivialità, di quei lunghi pranzi domenicali in cui le famiglie si riunivano per godere dei sapori autentici e delle risate sincere. Ecco perché oggi voglio condividere con voi questa fantastica ricetta che vi farà sentire a casa, ovunque voi siate. Preparatevi a immergervi in un’esperienza sensoriale unica, in cui i profumi avvolgenti del vino rosso si mescolano con la morbidezza della carne brasata, creando un connubio di sapori irresistibile.

Brasato al vino rosso: ricetta

Il brasato al vino rosso è un piatto ricco di sapore e aromi che si ottiene grazie alla lenta cottura della carne in una marinata di vino rosso e aromi. Ecco gli ingredienti e la preparazione:

Ingredienti:
– 1 kg di carne di manzo (preferibilmente tagli come la reale, la reale di costata o il girello)
– 1 bottiglia di vino rosso robusto (come il Barolo o il Nebbiolo)
– 2 carote
– 2 cipolle
– 2 coste di sedano
– 2 foglie di alloro
– 3 chiodi di garofano
– 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
– Sale e pepe q.b.

Preparazione:
1. Iniziate pulendo e tagliando le verdure a dadini.
2. In una pentola capiente, fate rosolare le verdure nell’olio extravergine d’oliva fino a doratura.
3. Aggiungete la carne e fatela rosolare da tutti i lati, fino a quando si formerà una leggera crosticina.
4. Versate il vino rosso nella pentola, aggiungete le foglie di alloro, i chiodi di garofano, sale e pepe.
5. Coprite la pentola con un coperchio e lasciate cuocere a fuoco basso per almeno 3 ore (o fino a quando la carne risulterà morbida e succosa).
6. Durante la cottura, girate la carne di tanto in tanto e, se necessario, aggiungete un po’ di acqua calda.
7. Quando la carne sarà pronta, toglietela dalla pentola e tagliatela a fette sottili.
8. Passate il sugo di cottura al colino per eliminare le verdure e ottenere una salsa liscia.
9. Rimettete la carne nella pentola insieme alla salsa e lasciate insaporire per qualche minuto.
10. Il brasato al vino rosso è pronto da servire! Accompagnatelo con il suo sugo e potete servirlo con polenta, purè di patate o contorni di verdure di stagione.

Buon appetito!

Abbinamenti possibili

Il brasato al vino rosso è un piatto molto versatile e si presta ad essere abbinato a diversi tipi di cibi e bevande. Per quanto riguarda i contorni, potete optare per purè di patate cremoso e vellutato, che si sposa perfettamente con la consistenza morbida e succulenta della carne brasata. La polenta, sia morbida che fritta, è un altro accompagnamento tradizionale che aggiunge una nota rustica e cremosa al piatto. Per un tocco di freschezza, potete abbinare il brasato con verdure di stagione, come carote e cavolo rosso, che contribuiranno a bilanciare i sapori intensi della carne e del vino rosso.

Per quanto riguarda le bevande, il vino rosso è ovviamente un ottimo abbinamento per il brasato al vino rosso. Optate per un vino robusto e strutturato, come un Barolo o un Nebbiolo, che si sposa perfettamente con i sapori intensi della carne e della marinata. Se preferite una bevanda non alcolica, potete optare per un succo di frutta scuro e corposo, come il succo di mirtillo o il succo d’uva, che daranno una nota dolce e fruttata al piatto.

In conclusione, il brasato al vino rosso si presta a diversi abbinamenti sia con contorni che con bevande. Scegliete i vostri preferiti e create un pasto completo e delizioso che vi farà innamorare di questa tradizionale specialità.

Idee e Varianti

Ci sono numerose varianti della ricetta del brasato al vino rosso, che si differenziano per gli ingredienti e per i metodi di preparazione. Ecco alcune delle varianti più comuni:

– Brasato al vino rosso con spezie: oltre agli ingredienti base, si possono aggiungere spezie come cannella, chiodi di garofano, pepe nero e zenzero per donare al piatto un tocco di aromaticità e calore.

– Brasato al vino rosso con verdure: oltre alle classiche carote, cipolle e sedano, si possono aggiungere altre verdure come patate, funghi o pomodori per arricchire il sapore e la consistenza del piatto.

– Brasato al vino rosso con erbe aromatiche: si possono aggiungere erbe aromatiche come rosmarino, timo o salvia durante la cottura, per donare un aroma fresco e caratteristico al piatto.

– Brasato al vino rosso con agrumi: si può aggiungere la scorza di arancia o di limone durante la cottura per dare al piatto una nota fresca e agrumata.

– Brasato al vino rosso con salsa di pomodoro: si può aggiungere della salsa di pomodoro durante la cottura per ottenere una salsa più densa e dal sapore più intenso.

– Brasato al vino rosso con aggiunta di liquore: si può aggiungere un po’ di liquore come il brandy o il porto per dare al piatto un sapore più intenso e una nota di dolcezza.

Ognuna di queste varianti può dare al brasato al vino rosso un carattere unico e diverse sfumature di gusto. Scegliete quella che più vi ispira e sperimentate per creare il vostro brasato al vino rosso personalizzato e irresistibile!

Potrebbe anche interessarti...